fbpx

scrivici

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Come arrivare!

Calendario eventi ed appuntamenti

 Mangiaparole |leggi| mangi | studi | Da Mangiaparole sei sempre benvenuto, Puoi leggerei nostri libri. Puoi comprare i nostri libri. Puoi ordinare libri. Puoi sempre entrare per curiosare. Puoi prendere qualcosa da bere o da mangiare. Puoi portarti i tuoi libri e usare sedie, divano e prendere qualcosa da bere. Puoi usare la rete wifi per navigare in rete. Puoi parlare bene di noi. Puoi dire ai tuoi amici che esistiamo. Puoi studiare e lavorare in pace. Puoi organizzare eventi, feste di compleanno e presentazioni di libri. Puoi farci domande. Puoi farci critiche. Puoi darci consigli. | Scorri la pagina in basso per gli eventi ed i video

Prenota in un click!

Iscriviti alla newsletter

dom 10 nov | 20:00 | La vita è adesso. Omaggio a Claudio Baglioni

L'immagine può contenere: 1 persona, sta suonando uno strumento musicale e notteAlfredo Tagliavia e Emanuele Inserto presentano le opere più famosi di Claudio Baglioni

Ingresso con aperitivo 10 euro

Iscriviti alla newsletter

Sab, 9 nov | 21:00 | Non chiedere parola, silloge di Francesca Innocenzi

Iscriviti alla newsletter

Sab 9 nov |18:00 | Sotto questo crollo , testo teatrale di Adriano Marenco

Sotto questo crollo
Politicamente scorretto. Questa è la prima cosa che viene in mente leggendo il testo di Adriano Marenco. Finalmente. “Dal crollo non si sfugge e dunque è meglio neanche provare a fuggire. L’unica ideologia che resta è quella degli scarafaggi”. Questo è scritto all’inizio del dramma. Ed è già una beffa che questa enunciazione di poetica si ponga come una didascalia, come a dire, non ci saranno oggetti che denotano la scena, in scena è soltanto il crollo. Il crollo di cosa?
Iscriviti alla newsletter

Ven 8 nov |18:30 | Gruppo di lettura: Diverso da chi?

Risultati immagini per diverso da chiIl concetto di normalità è pieno di insidie. Scivoloso e fuorviante, a causa di chi lo usa come piedistallo su cui ergersi per rivendicare un’inconsistente – e respingente – superiorità. Rovesciando la prospettiva, però, la definizione di normalità allarga le proprie maglie diventando qualcosa di multiforme, dinamico ed inclusivo: è sufficiente riconoscersi in pochi principi fondativi del convivere e rinunciare a (pre) giudizi, confronti e classifiche di “purezza”. Tutto il resto è libera scelta. L’incontro di oggi è dedicato a condividere libri (romanzi, racconti, saggi, poesie…) che promuovono la riflessione sulle diversità, la conoscenza reciproca e, auspicabilmente, le contaminazioni. Abbasso la diffidenza!
Iscriviti alla newsletter

Mer 6 nov ⋅19:00 – 20:00 | Seminario intensivo di Poesia di Letizia leone

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiusoIl seminario di poesia che prevede lettura, ermeneutica del testo e laboratorio di scrittura poetica è finalizzato alla pubblicazione di un Quaderno antologico (Edizioni Progetto Cultura) curato da Letizia Leone e Giacomo Caruso con i testi elaborati durante la sessione di studio. Si esplorerà il topos del viaggio nell’oltretomba, l’esperienza della catabasi, la visita all’Ade dal mito di Orfeo ed Euridice fino alle riscritture e rielaborazioni moderne del mito. In particolare, attraverso l’analisi e l’interpretazione testuale, si approfondirà l’esperienza della parola (tra l’onirico e il visionario) e il problema del limite espressivo. L’ineffabilità e la dimensione dell’oltre, l’esperienza di “soglia” tra smarrimento e iniziazione.
Lettura e analisi testuale di poeti antichi e moderni: dalla Divina Commedia di Dante a “Une saison en enfer” di Rimbaud, da l’obitorio di “Morgue” e il nichilismo di G. Benn alle riscritture moderniste come l’“Orfeo ed Euridice” di Czeslaw Milosz oppure i “Sonetti a Orfeo” di R. M. Rilke, e altri testi di autori italiani e stranieri inerenti al tema.
Il laboratorio del poeta: l’uso della parola nel discorso in versi. Contestualmente all’analisi dei diversi livelli di lettura di una poesia, si affronteranno esercitazioni pratiche sull’uso del discorso figurato (analogia, metafora, metonimia ecc. ecc.) al fine di chiarire i meccanismi dell’invenzione linguistica. Organizzazione di un testo attraverso esercizi di montaggio del verso sia sul piano dell’espressione che sul piano del contenuto. La parola come strumento di composizione.
Aspetti ritmici, sonori, stilistici e formali. Una bussola bibliografica. Durante il seminario si offrirà un’ampia selezione di testi di studio e approfondimento. Pubblicazione finale di un quaderno antologico con i testi realizzati durante il laboratorio e presentazione pubblica con gli autori antologizzati.
Costo complessivo: 150 Euro
Iscriviti alla newsletter

Dom, 3 nov⋅18:00 | La Psicologia del Secondo Cervello nella salute e nel benessere

“La Psicologia del Secondo Cervello nella salute e nel benessere”. Avremo modo di fare luce su un argomento di grande interesse che é il Secondo Cervello (nome scientifico del cervello del tratto gastro-enterico) e di come agisce sull’umore e su tutto quello che facciamo nella vita influenzando, in modo concreto, le nostre scelte, i nostri rapporti, il nostro stato psicologico ed emotivo. Essendo il fulcro delle nostre emozioni, ha un ruolo chiave anche nei disturbi psicosomatici.”
Con prenotazione e aperitivo analcolico 5 euro
Numero whatsapp +390697841027 con scritto “Secondo cervello”
Iscriviti alla newsletter

Tandem linguistico Eat & Speak

Festeggiamo tutti insieme #Halloween! 😃👻🎃
• GIOVEDì 31 OTTOBRE dalle 20:00 alle 23:00➡️
Apericena con scambio linguistico @ Mangiaparole – Libreria Caffè letterario
🇮🇹🇬🇧🇫🇷🇪🇸🇩🇪🇺🇸🇯🇵🍻🍕🍝
Open BUFFET + 1 Consumazione DRINK +  SCAMBIO LINGUISTICO = 7€
➡️ Per chi volesse, saranno ben gradite maschere ed accessori a tema Halloween (NON obbligatorio!) 🎃👻🕸️

Iscriviti alla newsletter

Sab 19/10 | 19:30 | Jam sessione di Improvvisazione teatrale

4/5 attori che improvvisano grazie all’aiuto del pubblico situazioni comiche, ironiche, irriverenti e divertenti.

Ingresso con aperitivo 10 euro.

Iscriviti alla newsletter

Sab 19/10 | 18:00 | Nuvole sospese di Valter Casagrande

Il sottotitolo (le forme dei sogni) indica già quelle che sono le intenzioni poetiche di Valter Casagrande e il significato di questa raccolta. Come nei suoi testi precedenti, anche qui siamo a ragionare intorno all’animo umano, all’intimità della persona. In questa prospettiva, allora, la poesia di Casagrande rappresenta soltanto un pretesto – anche se il pretesto migliore e meglio azzeccato! – per rappresentare il suo mondo, sempre ricco di spiritualità. Infatti, più che poesie quelle di Casagrande sono riflessioni sulla condizione umana e sulla necessità di riscoprire i valori autentici dell’uomo e della vita.
Iscriviti alla newsletter

Ven 18/10 | 18:30 | Il nitore metallico di una vita, Filippo Filini

Athos Lamberti è un uomo che sembra destinato a dover implodere sotto il peso del grave male che lo attanaglia, prima di lasciare il mondo vorrebbe però respirare ancora quella forza vitale che, per molto tempo, ha soffiato nelle vele della sua vita. L’incontro con Katia sembra offrirgli questa possibilità. Eppure che vita possiamo intraprendere sapendo che ogni attimo, che ancora ci lega a questo mondo, potrebbe essere l’ultimo? Da che parte stare quando il destino decide di giocare e cambiare tutte le prospettive persino quella del bene e del male? Con un linguaggio diretto e sperimentale, Filippo Filini scava nella psiche del protagonista e attraverso la storia di un uomo che lotta per la vita, racconta le tinte forti della sofferenza e dell’amore.
Iscriviti alla newsletter