fbpx

sab 9 nov | 18:00 | Al cappero piace soffrire haiku di Giovanna Iorio


al-cappero-piace-soffrire
sab 9 nov | 18:00 | Al cappero piace soffrire haiku di Giovanna Iorio

Giovanna Iorio sperimenta l’haiku con lo spirito di uno chef disposto a realizzare un piatto elaborato, avvalendosi solo di prodotti locali freschi. L’haiku, più che una forma poetica, è una pratica. L’autore di haiku in genere è un circense molto atletico: tutte le sere deve essere in grado di compiere un esercizio ginnico con precisione olimpica, deve saltare da un trapezio all’altro, anche se non c’è la rete. Scrivere un haiku può essere rischioso. Il compito più difficile è mantenere l’equilibrio in mezzo al vuoto.

 

[…]

mer 23 ott 18:30 | Confessioni di una giovane eretica poesie di Antonella Rizzo


mer 23 ott 18:30 | Confessioni di una giovane eretica poesie di Antonella Rizzo

Relatori: Dante Maffia, Giorgio Linguaglossa, Max Pacetti Coordina Beatrice Aprile
I versi forti e insieme carezzevoli che conferiscono luce e ombra, suoni e silenzi, colori e immagini alla parola-voce della Rizzo, con un andamento prosodico-metrico ora incalzante, ora di apparente tranquillità, sono segno tangibile, simbolo, metamorfosizzazione compiuta e perfetta dell’ardua e faticosa ricerca di quel “Sublime” quotidiano che è nelle grandi e nelle piccole cose e che a tutti, nei giorni banali e senza senso, è dato scoprire, cui la Rizzo, in questa sua interessantissima silloge Confessioni di una giovane eretica non si sottrae, in una continua sfida con il proprio sentire e il proprio sapere e voler amare, ma anche con il proprio volere intendere, che è come dire con la propria passione e il proprio intelletto, insomma con la propria anima.

[…]

ven 18 ott | 18:00 | Presentazione “Cerimonia del commiato”


ven 18 ott | 18:00 | Presentazione “Cerimonia del commiato”

Il poeta Manuel Coen presenta Francesca Innocenzi

Poesia di taglio squisitamente esistenziale, mossa da una profonda, eppure pudìca, inquietudine e segnata intimamente dalla frequenza-sequenza della dialettica vita-morte, quella della Innocenzi, intenta a registrare nella filigrana della voce, e attraverso un elegante e paziente artigianato della parola, la difficoltà e l’esperienza di vivere, le ferite del tempo e delle ore.Costante è il tentativo, già avvertibile a livello di scelte lessicali chiare e fruibili, eppure eleganti e non ovvie nella sintassi, di lanciare un ponte, una corda,un filo di comunicazione tra il sé e l’altro da sé, instaurando un rapporto di reciprocità tra l’io di chi scrive e la complessità del mondo.

 

[…]

mar 8 | 18:00 | Giardino di rovine poesie di Mario Melendez


“Giardino di rovine” fa parte di un’opera maggiore, una sorta di anti omaggio al grande Lewis Carroll, alle favole classiche di Esopo, alle storie dei fratelli Grimm, a Charles Perrault e all’indimenticabile Antoine di Saint-Exupéry. Ma richiama anche al periodo della dittatura latinoamericana, con tutta la sua eredità irreparabile. Un paese degli incubi. I personaggi che sfilano in queste pagine vivono in un immaginario che solo essi conoscono, come se l’infanzia occupasse una realtà parallela, dove l’insolito, l’assurdo, l’inaspettato si dessero appuntamento per dialogare in una lingua irripetibile. Qui la morte costruisce e profila la sua identità attraverso quell’infanzia perduta. Gli esseri che l’abitano sono portavoce di un mondo desolato, dove ogni cosa ci rivela la propria irrealtà. In questo libro, la memoria è un fantasma che passeggia tra orologi soffici e giocattoli che ritornano nell’aldilà con le ginocchia rotte.

Ne parla Plinio Perilli.

[…]

(S)radicamento – Mostre d’arte e poesia | da mar 1 Ott a mar 8 Ott


(S)radicamento – Mostre d’arte e poesia | da mar 1 Ott a mar 8 Ott

Radici e femminile alla base del lavoro della pittrice Giulia Vannicola si confrontano, si intersecano, si compenetrano. Donne che cercano un terreno che sappia accoglierle, accettarle, curarle.Donne che si cercano una nell’altra e ognuna in se stessa. Ai quadri si accompagnano le poesie di Silvia Pietrovanni, le parole sembrano svelare parti nascoste dell’opera, e viceversa. Parole materiche che dal quadro sembrano nascere con la forza di una preghiera, come un grido silenzioso.

Letture di Valentina Conti

[…]

ven 19 lug | 18:30 | Le rime del cuore attraverso i passi dell’anima di Annamaria Pecoraro

ven 19 lug | 18:30 | Le rime del cuore attraverso i passi dell’anima di Annamaria Pecoraro

Relatori Michela Zanarella (Poetessa)e Lorenzo Spurio (scrittore e critico recensionista). Le letture sono a cura di Giuseppe Lorin (Attore dell’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”). L’evento vedrà la partecipazione di Gastone Cappelloni (poeta), Elena Leica (poetessa), Alessandro Bellomarini (poeta, sceneggiatore e paroliere).

Siamo tutti naviganti su quel mare, spesso misterioso, complesso, paradossalmente semplice: la Vita. Ognuno di noi, è alla ricerca della sua terra, nelle sue affermazioni, realizzazioni di verità, seguendo la via del cuore, indicata dalla Stella Polare. Sia per chi è credente, o per chi non lo è, ci “appoggiamo” a Dio, o in quelle fondamenta; fatte degli affetti cari e di valori. Il messaggio alla fine è lo stesso: lasciare la nostra scia, tracciando a testa alta la rotta, nonostante le tempeste e i canti di sirene, che spesso, trascinano in abissi neri.

 

[…]

gio 4 lug | 18:30 | Cambierai la vita a qualcuno poesie di Riccardo Fiorani


gio 4 lug | 18:30 | Cambierai la vita a qualcuno poesie di Riccardo Fiorani

La poesia trasmette libertà sia a chi la compone sia a chi la ascolta o la legge, permette di volare coi pensieri, riuscire ad uscire dalla solita monotonia di tutti i giorni. Sprigiona una marea di emozioni e ci sono varie tematiche ma quell’inestimabile forza che ci regala questo grande potere è l’amore.

Segue rinfresco

 

[…]

26-6 | 19:00 | Per appartenenza di carne poesie di Barbara Berengo


26-6 | 19:00 | Per appartenenza di carne poesie di Barbara Berengo

Mario Palmieri ci accompagna nella poesia viva di Barbara Berengo, una poesia di vera appartenenza alla carne, assoluta quasi straziante, dolente ed appassionata al mistero insondabile del proprio personale “esserci”; splendido e sanguinante canto lirico trasfigurato in specchio e stigma dell’“Esserci” universale dell’Uomo e dell’enigma insolubile che lo accompagna dalla sua nascita.

Aperitivo 10 euro

[…]

gio 27-6 | 19,00 | Chiavi store poesie di Gianni Iasimone


Cop chiavi storte.indd

gio 27-6 | 19,00 | Chiavi store poesie di Gianni Iasimone

con la presenza di Manuel Cohen critico e saggista letterario, poeta e Giorgio Linguaglossa saggista, critico, scrittore, poeta. Introduce Monica Martinelli poetessa

“CHIAVI STORTE”, l’ultimo lavoro di Gianni Iasimone, dal titolo “indecifrabilmente chiaro”, è un libro impietoso e tenero insieme, smarrito e sincero, in una parola: vero, come, tra gli altri, lo ha già decrittato Giorgio Linguaglossa. Oppure, “chiavi storte”: “immagine o simbolo o crudele e razionale metafora di un tempo interiore, scandito dall’acre tempo che batte fuori di noi, dai ritmi di questa nostra storia così disperata, così sconnessa, così trasparente ed enigmatica”, come già Luigi Compagnone preconizzava negli anni Ottanta a proposito della poesia di questo allora giovanissimo poeta.

[…]

“LETTI DI NOTTE” A MANGIAPAROLE

“LETTI DI NOTTE” A MANGIAPAROLE (Apertura ore 17,00)
21 giugno 2013
Via Manlio capitolino, 7/9 Roma

Il 21 giugno 2013 presso il Caffè letterario Mangiaparole di Roma si incontreranno poeti, scrittori e amanti della letteratura per passare insieme la nottata e condividere pensieri, emozioni e sensazioni festeggiando il solstizio d’estate.
Saranno lette le poesie di autori famosi sul tema della stagione che, come scriveva Ennio Flaiano, è “Tanto bella che le altre le girano attorno. L’autunno la ricorda, l’inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla.”

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

1) Ognuno potrà presentare se stesso manifestando le motivazioni per cui ama la lettura e/o la scrittura.
2) Potrà essere scritto un testo (in prosa o in poesia) che abbia come tema centrale l’estate. I testi, anonimi, saranno sottoposti al giudizio di tutti i presenti.
3) Singolarmente o a gruppi dovranno essere scritti il maggior numero di commedie, film, canzoni che abbiano nel titolo la parola “Estate”.
4) A gruppi si dovrà ideare una brevissima scenetta, uno sketch da rappresentare all’istante quale teatro (quasi) d’improvvisazione.

A tutti i presenti verrà fatto omaggio di una raccolta di racconti (Una scelta che vale) che inaugura “Il filo della fiducia”: una collana di libri speciali che non hanno prezzo e si pagano solo dopo averli letti in base alle emozioni provate!!!

 

[…]